Archivio tag per: Pirotti

The disruptive power of Fintech in the Banking industry. An interview with Philippe Gelis*

Reading time: 6 minutes

22 Lug
22/07/2015
Foto del profilo di Guia Beatrice Pirotti

by Guia Pirotti

SDA Professor of Strategic and Entrepreneurial Management

“We believe that it is time to make a change in the financial services industry. Technological innovation and efficiency are and will continue to be the vehicles for this change”, Philip Gelis, Kantox

Foto GelisTo Marc Andreessen’s famous statement, “software is eating the world,” Richard Branson, founder of the Virgin Group, added “and financial services are no exception”. The speed of technology and market changes are forcing financial services to adapt faster and more efficiently than ever before. Most financial services firms understand that digitization is part of their business. Large powerful corporations as well as “lean-and-mean” start-ups are entering the financial services industry. Industry reports estimate that over 4000 start-ups are ready for the market. Their goal is to revolutionize this conservative industry and gain significant market share.

Kantox is a Fintech company, founded in 2011. It offers a marketplace for SMEs to exchange currency, including peer-to-peer, enabling them to get a better exchange rate than the one offered by banks or traditional brokers. Kantox now serves more than 1.500 corporate clients, ranging from small businesses to mid-cap companies. The company employs 55 staff across its London and Barcelona offices.
In this interview, Philippe Gelis co-founder of Kantox, describes the main forces that potentially lead to what he calls "marketplace banking" - the worst case scenario or, in other words, the end of many banks that have not started to cooperate with Fintech start-ups yet.

Leggi tutto →

Il sentiment delle aziende italiane: segnali di fiducia

Reading time: 5 minutes

20 Mag
20/05/2015
Foto del profilo di Guia Beatrice Pirotti

by Guia Pirotti

SDA Professor of Strategic and Entrepreneurial Management

Che aria tira in Italia? Le aziende sono soddisfatte di come stanno andando le cose? Come andranno i prossimi mesi? Lo abbiamo chiesto a 636 manager e imprenditori con la prima rilevazione del "Business Index", l'indicatore di sentiment delle aziende italiane sviluppato dal team Guia Pirotti, Nicola Misani e Paola Varacca Capello di SDA Bocconi*. La sensazione generale è quella di un cauto ottimismo, in cui si crede ancora possibile fare impresa in Italia e in cui è la situazione politica – non quella di business - a creare le maggiori perplessità per il futuro. Un po’ diversa la situazione del settore moda, a cui è stato dedicato un approfondimento specifico. Gli addetti al settore si considerano abili nel presidiare stile, creatività e qualità, ma esprimono un giudizio negativo sulla domanda interna. Vediamo in dettaglio come è stato costruito l’indice e quali sono stati i principali risultati dell’indagine.

Leggi tutto →

L’eccellenza del saper fare. Intervista a Angelo Gaja

Reading time: 7 minutes

10 Dic
10/12/2014
Foto del profilo di Guia Beatrice Pirotti

by Guia Pirotti

SDA Professor of Strategic and Entrepreneurial Management

Angelo-Gaja_1Gaja è da sempre sinonimo di vino di grande qualità e marchio premium della tradizione italiana. L’azienda, fondata nel 1859 a Barbaresco, di fronte ai cambiamenti storici avvenuti nelle scelte di consumo, nel gusto, nelle percezioni legate al vino prospera da cinque generazioni e si rivela resiliente nel tempo.

Dietro questo successo ci sono le intuizioni di Angelo Gaja, definito il re del Barbaresco, oggi alla guida dell’azienda, e una formula precisa: “bisogna fare, saper fare, saper far fare e far sapere”.

Leggi tutto →

Il cliente al centro del modello di business. Intervista a Antonello Baldanesi.

Reading time: 5 minutes

02 Ott
02/10/2014
Foto del profilo di Guia Beatrice Pirotti

by Guia Pirotti

SDA Professor of Strategic and Entrepreneurial Management

BaldanesiIn un’economia soggetta a shock esterni e crisi, in un’Italia in cui la situazione appare tutt’altro che rosea, si affacciano e prosperano modelli di business non tradizionali che mettono al centro il cliente finale, come quello della vendita diretta e del network marketing. Una visione a lungo termine, la possibilità di essere imprenditori di se stessi, la flessibilità del lavoro sembrano essere fattori che attirano sempre più incaricati alle vendite e che fanno della vendita diretta un modello anti-crisi.

Ne parliamo con Antonello Badanesi, AD di LR Italia, azienda tedesca di beauty e health operante attraverso il modello della vendita diretta. Dopo anni di esperienza nel settore della cosmetica, assume il controllo della sede italiana di LR e continua a far crescere l’azienda. Alla base di questo successo ci sono il rigore e l’affidabilità tedesca, gli incentivi premianti, un sistema di carriera chiaro e strutturato e una visione orientata al lungo termine. Riuscendo a promuovere l’imprenditorialità dei singoli.

Leggi tutto →

Tornare alle origini per fare innovazione. Intervista a Andrea Granelli

Reading time: 6 minutes

17 Giu
17/06/2014
Foto del profilo di Guia Beatrice Pirotti

by Guia Pirotti

SDA Professor of Strategic and Entrepreneurial Management

La retorica non è l'arte del dire, ma l'arte del ragionare. È la principale tecnologia della mente che ci consente di intuire, fare un ragionamento, avere una visione delle cose. La retorica è lo strumento della leadership. (Andrea Granelli)

granelliGli scandali in politica e in economia rendono quanto mai attuale il tema della responsabilità della leadership, soprattutto e paradossalmente quando si vuole fare innovazione. Il leader responsabile e credibile, come insegnano gli antichi Greci, è colui che sa unire logos e bios – parola e azione. Da una parte si tratta di strutturare un ragionamento, avere dei contenuti in cui si crede e di cui ci si assume la responsabilità.
Dall’altra diventa necessario saper comunicare al meglio questi contenuti. L’arte della retorica, ovvero la capacità di formulare un ragionamento e di saperlo comunicare, unisce le due capacità e si pone al centro dell’attività dei leader responsabili che oggi vogliono produrre innovazione.

Il ragionamento di chi fa innovazione è basato sul mettere insieme i pezzi, anche se sconnessi e dissonanti tra loro, e saperne creare una visione univoca volta a muovere e smuovere le persone. Oggi, proprio come succedeva nell’antica Grecia, dare i nomi alle cose permette di impostare l’azione di cambiamento successiva.
Questi i temi dell’intervista fatta a Andrea Granelli, fondatore e presidente di Kanso, società di consulenza che si occupa di innovazione.

Leggi tutto →