Archivio tag per: imprenditorialità

La passione per la terra: l’opportunità per le nuove generazioni. Intervista a Maria Letizia Gardoni

25 Feb
25/02/2015
Foto del profilo di Sara Mitterhofer

by Sara Mitterhofer

Research Fellow of Strategic and Entrepreneurial Management

 
“L’agricoltura sta dando, specialmente ai giovani, l’opportunità di restare in Italia e di crearsi una opportunità di crescita professionale e personale. Sta concedendo risposte concrete a bisogni reali in un momento in cui c’è un totale ripensamento dei modelli di sviluppo del nostro Paese. In una condizione in cui sono tanti i segnali di recessione, l’agricoltura è l’unica realtà economica e sociale caratterizzata da una scia di trend positivi, dall’occupazione, al fatturato, fino all’export.”

MariaLetiziaGardoniPer la 26enne Maria Letizia Gardoni il settore agricolo rappresenta una speranza per rilanciare il paese. Occhi vispi, sorriso sui denti e determinazione ferrea, a 19 anni ha fatto un mutuo per dar vita alla propria impresa di orticoltura macrobiotica, a 25 anni è stata eletta Delegata Nazionale di Coldiretti Giovani Impresa.

Leggi tutto →

Gli imprenditori che fanno la differenza

Reading time: 6 minutes

21 Gen
21/01/2015
Foto del profilo di Federico Visconti

by Federico Visconti

SDA Professor of Strategic and Entrepreneurial Management

Gli anni e i mesi più recenti hanno scolpito nella roccia le due grandi opzioni che il Paese ha di fronte: accettare il declino oppure cercare di contrastarlo, favorendo la crescita di persone in grado di creare innovazioni nei settori tradizionali, in ambiti tecnologici di frontiera, nel mondo dei servizi. La prima alternativa sta già minando i risparmi della famiglie, le prospettive dei giovani, il clima socio-economico generale. Non ci sono dubbi: si deve percorrere la seconda strada.

Per farlo, bisogna innescare un processo evolutivo tra gli imprenditori, con un obiettivo ben chiaro: portare alla ribalta eredi di famiglie imprenditoriali e nuovi imprenditori capaci di fronteggiare la Grande Crisi e di cogliere le opportunità che anche nei momenti più difficili si manifestano. Occorre dare spazio agli imprenditori più bravi e ridimensionare quelli mediocri. Il processo è inevitabilmente selettivo. In buona sostanza: bisogna capire quali sono gli imprenditori che fanno la differenza. 

Leggi tutto →

VIDEO: Che cosa possono imparare le aziende tradizionali dalle start-up? – What can traditional companies learn from start-ups?

20 Nov
20/11/2014
Foto del profilo di Mikkel Draebye

by Mikkel Draebye

SDA Professor of Strategic and Entrepreneurial Management

Il Professor Draebye, SDA Professor di Strategia e Imprenditorialità, ritiene che il futuro sarà fortemente influenzato dall'imprenditorialità e che le grandi aziende debbano adottare la mentalità di una start-up e modificare i loro processi per restare competitive nel contesto attuale. Draebye approfondisce le ragioni del successo delle start-up e parla delle lezioni che le grandi aziende possono imparare da quelle appena nate.

Professor Draebye (SDA Professor of Strategic & Entrepreneurial Management) asserts that the future is entrepreneurial and large corporations need to adopt a start up mentality and change their current processes to remain competitive in the current business climate. Draebye explodes the myths behind the successes of start ups and talks about the lessons that corporations can learn from new ventures.

Together is beautiful? Oltre la retorica del Fare Rete

Reading time: 6 minutes

13 Ott
13/10/2014
Foto del profilo di Federico Visconti

by Federico Visconti

SDA Professor of Strategic and Entrepreneurial Management

Due provocazioni, dalla realtà vissuta.
La prima, di un imprenditore che sta valutando se avviare una collaborazione con altri: “Non è che mettendo insieme cinque aziende zoppe vien fuori un’azienda sana”.
La seconda, di un imprenditore impegnato in una rete di successo: “Se vuoi lavorare con altri imprenditori, una sera devi tornare a casa, mettere la testa sul comodino e, il giorno dopo, mettertene un’altra” .

Il tema delle aggregazioni non è nuovo, tutt’altro.
Di nuovo c’è il fenomeno delle reti d’impresa, formula “dal basso”, disciplinata da leggi del 2009 e del 2010. L’istituto della rete d’impresa è un contratto di diritto civile caratterizzato da comunione di scopo. In termini concreti, occorre che un gruppo di imprenditori decida di perseguire obiettivi condivisi (lo scambio di informazioni, l’esercizio in comune di alcune attività, …) e ne stabilisca le modalità nell’ambito di un contratto di rete, stipulato per atto pubblico o per scrittura privata autenticata. Il contratto deve contenere un programma di rete e deve prevedere un parametro di misurazione delle accresciute capacità di innovazione degli aderenti.

Leggi tutto →

Start-up: il coraggio aiuta gli audaci. L’intervista a Francesco Rieppi.

Reading time: 7 minutes

22 Lug
22/07/2014
Foto del profilo di Sara Mitterhofer

by Sara Mitterhofer

Research Fellow of Strategic and Entrepreneurial Management

Giovani, carini e...preoccupati. Chi oggi ha meno 35 è cresciuto - almeno rispetto a generazioni precedenti - in un contesto di benessere, ma si è dovuto confrontare con l'asprezza di una crisi che ha reso molto più complesso l'accesso al mondo del lavoro e rischia di minare sostanzialmente le prospettive di crescita futura. Un dato su tutti: il tasso di disoccupazione giovanile che dal 2008 al 2014 è passato dal 21% al 43%.
Nonostante le grosse difficoltà, non mancano i segnali incoraggianti: da chi ha saputo realizzare con resilienza e inventiva la propria crescita professionale in Italia, ai numerosi percorsi di successo sviluppati all'estero (con la speranza di un rapido ritorno in patria), dai neoimprenditori nati dal fermento del movimento delle startup, alle nuove generazioni che hanno saputo innovare all'interno delle aziende familiari.
La rubrica "Audaces Iuvenes" che inauguriamo con questo articolo, nasce con l'obiettivo di approfondire come la generazione under 35 stia affrontando l'attuale momento storico e economico, le sfide e le opportunità di chi crede e scommette sul proprio futuro e sul rilancio del nostro sistema paese.

RieppiPartiamo dallo scenario delle start-up, con un'intervista a Francesco Rieppi, co-fondatore e CEO di Spotlime, un servizio di aggregazione e selezione di eventi personalizzati per i gusti degli utenti, che permette di prenotare e acquistare i biglietti direttamente dal proprio smartphone. La start-up nata a Natale del 2013, dopo aver riscosso un notevole successo tra gli utenti, ha raccolto un finanziamento di 200.000 Euro da IBAN (Italian Business Angel Network) attraverso il quale conta di espandersi a livello nazionale e internazionale.

Leggi tutto →