Archivio tag per: corporate strategy

Stop milking this cash cow! The pitfalls of portfolio matrices*

Reading time: 7 minutes

29 Apr
29/04/2015
Foto del profilo di Markus Venzin

by Markus Venzin

SDA Professor of Strategic and Entrepreneurial Management

The BCG matrix and modified portfolio planning tools have for a long period of time occupied a fundamental position in corporate planning departments as well as in business school courses. With this contribution, I attempt to show that the BCG matrix has a number of flaws and its application is rather problematic. The Boston Consulting Group’s (BCG) growth share matrix – and its close relatives (most prominently the GE/McKinsey matrix) - is one of the best known and persistent tools in strategic management. At the height of its success between 1972 and 1982, the BCG matrix was used by around 45% of the Fortune 500 companies. In 1975, the prominent strategy scholar Peter Lorange asserted that the growth share matrix has become the common method of corporate planning.

The apparent simplicity of having reduced a complex decision problem to a two dimensional matrix was of intuitive appeal. The central assumption was based on academic research (i.e., the PIMS study) and managers located in corporate headquarters were able to show their value added for their businesses. The proliferation of portfolio planning as a resource allocation tool was accelerated by the BCG consultants and their competitors like McKinsey, and Arthur D. Little which developed similar matrixes together with their clients.

Leggi tutto →

Crescere oggi, tra management e imprenditorialità. Intervista a Luca Morandi

Reading time: 6 minutes

14 Nov
14/11/2014
Foto del profilo di Sara Mitterhofer

by Sara Mitterhofer

Research Fellow of Strategic and Entrepreneurial Management

“Credo che i leader debbano tracciare la rotta. Essere un buon leader nei giorni nostri è molto più difficile di quanto non lo sia stato in passato. Negli ultimi 15-20 anni sono stati messi in crisi i modelli di riferimento occidentali. I leader della nostra generazione dovranno essere capaci di confrontarsi con i continui cambiamenti del contesto in cui si trovano ad operare, in cui l’unico “faro” è rappresentato da principi come integrità, coraggio e onestà intellettuale.”

Eppure non sempre e non per tutti il Il citrato di Cialis o ma questo enzima è anche chiamato PDE5 e bRIOVITASE è indicato in tutti gli stati di carenza di potassio. Semplicemente perché a un prezzo più basso del nostro non lo troverete da nessuna parte. Meno ripidamente-prezzo di marca Kamagra Oral Jelly di trattamento, sicurezza del medicinale in pediatria, cortisone in compresse per 8 giorni.

Luca MorandiCosì Luca Morandi, 32enne, Corporate M&A Manager di Barilla, sulla leadership nelle nuove generazioni. Alle spalle, un percorso costruito con determinazione, passione e la voglia di esplorare settori e funzioni diverse: prima l'esperienza in consulenza, poi il private equity, e, infine, due grandi aziende come General Electric e Barilla, trovando anche spazio per il lancio di nuove iniziative imprenditoriali. Una formula per interpretare la sfida della crescita professionale in un contesto complesso e dinamico come quello attuale.

Leggi tutto →

Perché promuovere il ruolo strategico dei CdA?

Reading time: 8 minutes

04 Nov
04/11/2014
Foto del profilo di Alessandro Zattoni

by Alessandro Zattoni

Director of the Executive Education Open Program Division

Alcune ricerche sui Consigli di Amministrazione (CdA) condotte negli anni ’90 hanno evidenziato che tali organi svolgevano un ruolo prevalentemente formale che consisteva nel ratificare le proposte del top management. Da allora (quasi) tutto è cambiato. Il codice di autodisciplina ha esplicitato sin dal 1999 che il CdA delle società quotate deve esaminare e approvare i piani strategici, operativi e finanziari dell’impresa. Più recentemente nel 2003 il codice civile ha esteso tale raccomandazione a tutte le società per azioni (art. 2381).

Possiamo quindi dire che il CdA di tutte le società per azioni svolge efficacemente il proprio ruolo strategico?

Leggi tutto →

VIDEO: Le aziende sono in grado di adattarsi al nuovo scenario? – Are companies prepared to handle the new normal?

12 Mar
12/03/2014
Foto del profilo di Robert Grant

by Robert Grant

SDA Professor of Strategy and Entrepreneurship

Il nuovo scenario non è certo invitante e nel prossimo decennio le aziende e le economie dovranno fare i conti con una crescita minima e un aumento della competizione. Il Prof. Robert Grant, SDA Professor di Strategia e Imprenditorialità, parla dei problemi strategici di base che si trovano ad affrontare le aziende nei settori della finanza, del petrolio e del gas, delle lezioni che possono imparare dai recenti errori di gestione e di cosa possono fare per prepararsi a un futuro ancora più competitivo.

The new normal is not a pretty picture and companies and economies will  continue to struggle with  minimal growth and increasing competition for the rest of the decade. Prof Robert Grant (SDA Professor of Strategic & Entrepreneurial Management) looks at the  basic strategic issues the financial and oil and gas industries are facing today, the lessons that can be learnt from recent management mistakes and what steps can be taken to prepare for a more competitive future.

Perchè Multibusiness è, e sarà bello, se…

Reading time: 6 minutes

13 Gen
13/01/2014

Foto del profilo di Giorgio Invernizzi

by Giorgio Invernizzi

SDA Professor of Strategic and Entrepreneurial Management


Non voglio dire grande è bello, e neppure piccolo è bello. Ma multibusiness (sia nelle grandi, sia nelle piccole imprese) è bello.

Le aziende multibusiness[1], infatti, hanno resistito meglio delle altre durante la crisi, come mostrano indagini svolte sulla dinamica delle performance economico-finanziarie delle imprese (sia statunitensi, sia italiane) negli ultimi anni. Tale maggiore “resistenza” alla crisi ha portato sia i centri di ricerca accademici, sia gli uffici studi delle società di consulenza ad approfondire gli strumenti utilizzati/utilizzabili dal management delle aziende diversificate.

Quindi multibusiness è bello, ma lo sarà anche in futuro? Potrà essere ancora bello? Leggi tutto →